- Parrocchia
     - Chiese
     - Santi
     - Sacerdoti
     - Cons. Pastorale
     - Archivio
     - Associazioni
     - Gruppi
     - Collaborazioni
     - Sala Manfredda
     - Orario Messe
     - Contattaci

 - Oratorio

 - Ordini Religiosi


  Ricerca nel sito
 
Web
parrocchiagalliate.it
Ultimo aggiornamento: 19/09/2017
  

 Torna alla lista degli articoli

IN CAMMINO VERSO LA PASQUA
Da situazioni di crisi, alla nascita di un mondo nuovo attraverso stili di vita sobri e solidali

“Santo è il tempio di Dio che siete voi” (1Cor 3,17)

Tra le molteplici dimensioni educative che lo Spirito del Signore suscita e alimenta, richiamo la dimensione caritativa e sociale che gli Orientamenti Pastorali della CEI  “Educare alla vita buona del Vangelo” mettono in evidenza: “Con la sua opera educativa la Chiesa intende essere testimone dell’amore di Dio nell’offerta di se stessa; nell’accoglienza del povero e del bisognoso; nell’impegno per un mondo più giusto, pacifico e solidale; nella difesa coraggiosa e profetica della vita e dei diritti di ogni donna e di ogni uomo, in particolare di chi è straniero, immigrato ed emarginato; nella custodia di tutte le creature e nella salvaguardia del creato.”(n. 24). Queste parole diventano per noi un orientamento pratico per avviare quel cammino di conversione che ci porta alla Pasqua. Cammino che Papa Benedetto XVI  nel suo Messaggio quaresimale fa iniziare dal giorno del nostro Battesimo: sacramento questo che verrà messo in evidenza nella nostra comunità nella celebrazione della solenne Veglia Pasquale. Assumendo in
questo tempo penitenziale le pratiche tradizionali del digiuno, dell’elemosina e della preghiera vogliamo esaminare la nostra vita personale e comunitaria non attraverso piccoli ritocchi, poiché le situazioni di crisi diventano sempre più impellenti ed esigono da noi scelte profonde.
Diventa sempre più difficile riconoscere come “tempio di Dio” colui che ci sta accanto, proprio perché una decadenza generalizzata investe a tutto campo lo stato sociale, la realtà giovanile e quella familiare, orientando per lo più alla ricerca di privilegi individuali.
Guardando la struttura esteriore della nostra chiesa parrocchiale, che sta pian piano ritrovando la sua bellezza, vogliamo che questo tempo di grazia ci porti alla riscoperta di quelle opzioni profonde che
siamo chiamati a realizzare e che per noi oggi vogliono dire: assumere stili di vita sobri e solidali.
Questi ci aiutano ad uscire fuori dallo squilibrio interiore che ci pervade nello stress e nella depressione; a superare lo squilibrio sociale che vede moltitudini che per mancanza di lavoro vivono al limite della miseria e sono costretti a cercare altrove condizioni di vita migliori per i propri figli. Viene ribaltata la mentalità di arrivare primi a scapito dell’arrivare tutti. Il nostro  percorso quaresimale ci porterà a riflettere a partire da alcuni luoghi del territorio dove le persone vivono. Questo vuol significare che è lì che dobbiamo incontrare il Signore: nelle realtà concrete, nei volti concreti, nelle situazioni concrete. La Parola di Dio e la riflessione proposta ci aiuterà a trasformare il tessuto sociale nella “vita buona del Vangelo” non avendo  paura di riutilizzare i termini di sacrificio, austerità e sobrietà. Da qui scaturiscono quegli stili di vita che immettono linfa nuova nelle decisioni economiche e politiche, nazionali e internazionali, che sono necessarie oggi perché la comunità cristiana possa offrire il suo contributo per far sorgere la “civiltà nuova dell’amore”.



don Ernesto Bozzini

Torna alla lista degli articoli
Immagini
visualizza immagine 
Copyright © Parrocchia di Galliate 2005 - Tutti i diritti sono riservati - e-mail:parrocchia.galliate@davide.it
Powered by:  Web Agency, Sviluppo Mobile, Servizi Cloud, Social Marketing