- Parrocchia
     - Chiese
     - Santi
     - Sacerdoti
     - Cons. Pastorale
     - Archivio
     - Associazioni
     - Gruppi
     - Collaborazioni
     - Sala Manfredda
     - Orario Messe
     - Contattaci

 - Oratorio

 - Ordini Religiosi


  Ricerca nel sito
 
Web
parrocchiagalliate.it
Ultimo aggiornamento: 19/04/2017
  

 Torna alla lista degli articoli

IL SAGRATO: PER ANNUNCIARE LA PASQUA E RECUPERARE LO SPAZIO DELLA VITA

Due anni fa la Pasqua ci ha portato i rintocchi nuovi del concerto delle campane. Il loro suono continua  ad elevare un canto alla vita e ad accompagnare  i momenti comunitari della nostra esistenza. Nella prossima settimana, come si è già scritto, incominciano i lavori di ristrutturazione del sagrato della Chiesa Parrocchiale. L’ingegnere Piero Scandaluzzi, che ha realizzato il progetto,su queste pagine ha presentato le modalità tecniche dell’intervento.
L’augurio di Pasqua vuol scaturire quest’anno  proprio dal sagrato, perché diventi spazio in cui ritrovare la vita: non zona di divisione tra sacro e profano, bensì, come affermava  Scandaluzzi, unione tra chiesa e città.  Ancor più possiamo aggiungere: luogo di incontro dei momenti più importanti della vita delle persone e scambio della quotidianità di quanto sperimentiamo ogni giorno.
Senza essere nostalgici di un passato che non ritorna più, vogliamo recuperare altri elementi che non si fermano solo sull’aspetto urbanistico-architettonico  o religioso-liturgico. Vogliamo proiettarci a quella visione di fede che ci fa riscoprire il sagrato come luogo teologale di incontro tra il Risorto e la comunità degli uomini.
“Raccontaci Maria: chi hai visto sulla via? La gloria del Cristo risorto...Cristo mia speranza è risorto e vi precede in Galilea”.
Questi versetti dell’inno pasquale ci aprono uno spiraglio di luce per valorizzare ogni nostro incontro. È passando o sostando sul sagrato che ci incrociamo con situazioni vitali che interessano il tessuto del nostro vivere: lì sperimentiamo i momenti di gioia nel partecipare dei sacramenti dell’iniziazione cristiana; lì si vivono i momenti del dolore nel salutare persone care; lì ci si ferma per scambiarsi gli auguri o semplicemente per porsi domande e darsi risposte sulle vicende della vita. Il sagrato, che sarà messo a nuovo, diventerà per noi un’espressione concreta dove si rendono visibili annunci di risurrezione.


Don Ernesto Bozzini

Torna alla lista degli articoli
Immagini
visualizza immagine 
Copyright © Parrocchia di Galliate 2005 - Tutti i diritti sono riservati - e-mail:parrocchia.galliate@davide.it
Powered by:  Web Agency, Sviluppo Mobile, Servizi Cloud, Social Marketing