- Parrocchia
     - Chiese
     - Santi
     - Sacerdoti
     - Cons. Pastorale
     - Archivio
     - Associazioni
     - Gruppi
     - Collaborazioni
     - Sala Manfredda
     - Orario Messe
     - Contattaci

 - Oratorio

 - Ordini Religiosi


  Ricerca nel sito
 
Web
parrocchiagalliate.it
Ultimo aggiornamento: 19/04/2017
  

 Torna alla lista degli articoli

UN CAMMINO DI SOLIDARIETA'

Ci scrive sr. Giovanna Aurelia Storzini dal Kenia.in data 30.12.05
“Carissimi bambini galliatesi della Prima Comunione,
giorni fa mi giunsero i vostri 1250 euro tramite il CMD di Novara. Sono una suora missionaria della Consolata galliatese. Lasciai Galliate per farmi suora nel 1940. Partii per il Kenia nel dicembre del 1948. Sono più vecchia dei vostri bisnonn: 20 anni galliatese, 29 italiana, 58 kenyese. Al presente ho 60 nipotini che frequentano la nostra suoletta fatta di lastre zincate. Sono grata a Dio che mi aiuta  ancora a fare due ore di religione al giorno e posso camminare senza bastone. Non trovo le parole sufficienti per esprimere la mia riconoscenza a voi, ai vostri genitori e ai vostri catechisti. Gesù che ha detto:”Avevo fame e mi avete dato da mangiare...” saprà ricompensarvi.Grazie! Vi dico subito che i vostri soldi sono serviti per sfamare tanti poveri bambini specialmente in questo  periodo difficile di siccità.. Io ora vivo nella casa delle suore anziane. Alcune di noi, come la sottoscritta, hanno trascorso tantissimi anni nella scuola. Sono circa 3000 i miei ex-alunni. Sono stata in scuole governative, sia in centri urbani che nella savana e in scuole private frequentate dai figli di papà. E’ qui che ho toccato con mano che anche i ricchi piangono. Come sono infelici i figli di grandi signori. Arrivata nella casa di riposo nel 2000, dopo 52 anni di insegnamento, credevo proprio che la mia carriera di maestra fosse finita. Invece...La nostra casa è situata in uno dei più belli altopiani del Kenia a 2000 metri di altezza, una ventina di km da Nairobi e circondata da tante piantagioni di caffé e di tè, posseduta, purtroppo, da un solo latifondista e dai suoi figli che non  cederebbero mai a nessuno un metro quadrato del loro immenso terreno, anche se pagato a fior di quattrini.Il buon clima, le tante piantagioni, la vicinanza alla capitale sono state forti attrattive per tanta gente a lasciare le zone rurali, la capanna, il campiello, le capre e la mucca per sistemarsi, sognando la fortuna, alla periferia della grande città. Qui, invece si sono sistemati alla bella e meglio nelle baraccopoli soffrendo tutte le conseguenze della povertà. Nelle piantagioni del tè i lavoratori non guadagnano neppure un euro al giorno! E i figli, i bambini hanno avuto la peggio. Denutriti, impossibilitati a frequentare la scuola sono diventati gli “street children”, i bambini della strada. Anni fa le nostre suore costruirono una scuola di lastre zincate. Ora questa scuola raccoglie 60 poveri analfabeti dai 7 ai 14 anni che dopo aver imparato benino l’inglese sono accettati nelle scuole governative in quarta elementare.
Per Natale abbiamo preparato un “buono “di circa 7 euro per 60 alunni e 50 ex alunni. Abbiamo fatto l’accordo con i negozietti vicini dove i bambini con le loro mamme passarono a ritirare  l’equivalente in cibo: 8 kg di farina di mais, 2 di farina di frumento, 2 di riso, 2 di zucchero, tè e una lattina di olio. 15 kg di cibo per ogni alunno è il più bel regalo di Natale per chi ha fame.
Ora vidico una cosa che vi sorprenderà un po’? A voi piacciono le vacanze,vero?. Ai miei scolaretti, no. Questo non è perché sono innamorati dei libri, ma perché nei mesi di scuola sentono meno gli stimoli della fame.
Ancora un grazie e un abbraccio a tutti. Con affetto, Sr. Aurelia Giovanna Storzini
Nazareth House P:O: Box 63458   00619 Muthaiga., Nairobi  Kenya.


Torna alla lista degli articoli
Copyright © Parrocchia di Galliate 2005 - Tutti i diritti sono riservati - e-mail:parrocchia.galliate@davide.it
Powered by:  Web Agency, Sviluppo Mobile, Servizi Cloud, Social Marketing