- Parrocchia

 - Oratorio

 - Ordini Religiosi

 - Link


  Ricerca nel sito
 
Web
parrocchiagalliate.it
Ultimo aggiornamento: 11/10/2017
Galliate città: invito a riscoprire la cittadinanza
Forse ci voleva questa notizia per farci riprendere la lettera pastorale del nostro Vescovo anno 2008-2009: vivere da cristiani nel mondo. Il capitolo quinto intitolato :Vivere il Vangelo nella città ci offre quegli spunti che sono rimasti in po in sordina, probabilmente per non aver avuto gli stimoli sufficienti per lasciarci coinvolgere.

Forse ci voleva questa notizia per farci riprendere la lettera pastorale del nostro Vescovo anno 2008-2009: “vivere da cristiani nel mondo”. Il capitolo quinto intitolato :”Vivere il Vangelo nella città” ci offre quegli spunti che sono rimasti in po’ in sordina, probabilmente per non aver avuto gli stimoli sufficienti per lasciarci coinvolgere.

Un interrogativo poneva il Vescovo: “Siete pronti a esprimere la profezia del Vangelo per dare un volto di giustizia e di pace alla città e per preparare a noi tutti un futuro non oscurato da inimicizie e paure, ma illuminato da scelte che esprimono e sostengono un cammino a misura dell’immensa dignità di ogni uomo?”

L’impegno che ci siamo assunti nel celebrare la festa dei Santi Martiri è stato appunto quello di camminare insieme per costruire una comunità aperta e accogliente. Il Vescovo richiama qui il principio di inclusione proprio a partire dagli ultimi che nella logica evangelica, presentataci da Gesù nel Vangelo di domenica scorsa, devono esser i primi. Viene ribadito il principio che nella Chiesa nessuno è straniero e che i valori della fede hanno la forza di creare ponti tra le culture abbattendo barriere e steccati.

Vorrei offrire ancora qualche stralcio della lettera del nostro Vescovo che invita tutti a porci in cammino su delle piste concrete dove incontriamo quei cittadini deboli ai quali dobbiamo dare delle risposte:” il bambino, i giovani, la donna, l’anziano, il malato, il disoccupato, gli immigrati, i senza casa, i carcerati, ecc. Se ne accorgeranno se, là dove incombe l’indifferenza o l’esclusione, noi esprimiamo accoglienza e mostriamo attenzione, capacità di percezione, disponibilità al coinvolgimento, cordialità e sete di giustizia e di pace. A noi è chiesto di avere uno sguardo attento a coloro che sono a noi vicini e, nello stesso tempo, di allargare lo sguardo a tutto il mondo ”

Queste scelte della nostra diocesi che il vescovo ci ha proposto attraverso la lettera dello scorso anno pastorale non devono entrare nel dimenticatoio..

Anche il 42° incontro nazionale di studi delle ACLI tenutosi ai primi di settembre a Perugia  ha sviluppato il tema della cittadinanza. Attraverso  i vari interventi si è affermato che “cittadinanza vuol dire insieme democrazia e inclusione sociale. Questo è oggi possibile solamente passando da una concezione stato-centrica ad una nuova visione umano-centrica, che faccia coincidere, appunto, il cittadino con la persona”. Sarebbe stupendo che, sia nell’ambito dell’amministrazione comunale, impegnata ora con responsabilità a mettersi al servizio della “città”, sia nell’ambito della comunità parrocchiale , impegnata a vivere la “cittadinanza”, ognuna con le proprie  specificità,  si coordinasse per costruire la “città delle persone”.


Torna all'elenco delle news
Copyright © Parrocchia di Galliate 2005 - Tutti i diritti sono riservati - e-mail:parrocchia.galliate@davide.it
Powered by:  Web Agency, Sviluppo Mobile, Servizi Cloud, Social Marketing